VISIONI IN MARGINE

di Eleonora Battaggia

7 settembre – 8 ottobre 2013 PROROGA fino al 14 ottobre| Museo del Bijou di Casalmaggiore (CR)
Inaugurazione sabato 7 settembre ore 11.00
Aperta dal lunedì al sabato: 10:00 – 12:00 / 15:00 – 18:00; domenica e festivi 15:00 – 19:00


Il Museo del Bijou di Casalmaggiore ha l’onore di ospitare la prima mostra personale dell’artista veneta Eleonora Battaggia, designer orafa che con il marchio “Caracol” ha saputo imporsi nel panorama italiano del gioiello contemporaneo risultando vincitrice in due categorie del concorso nazionale Bijoux d’Autore 2012 e seconda nell’edizione del 2011.
Eleganza, stile, originalità sono le caratteristiche estetiche del lavoro di Eleonora Battaggia,cui si unisce il profondo senso etico-ecologico che connota la sua stessa vita privata: le sue creazioni si ispirano e promuovono la natura, il rispetto per ogni creatura vivente e per le risorse del pianeta, uno stile esistenziale sobrio e (de)ontologicamente attento alla Terra.
“Penso sia necessario e gioioso utilizzare quello che c’è già, al posto di sfruttare ancora e sempre risorse che abbiamo la responsabilità di rispettare e preservare. Per questo nella mia continua ricerca di nuova materia per esprimermi, principalmente mi rivolgo al recupero e al riciclo, elaborando il mio modo espressivo, sperimentando per raccontare e anche denunciare quello che a me appare essenziale”: dalla sua scelta di abbandonare il settore dell’oreficeria, alla luce del “prezzo” che l’estrazione dei materiali preziosi comporta, scaturisce un anima nuova, che studia, approfondisce conoscenze, diventa consapevole di sé e degli altri, dell’equilibrio cosmico che condividiamo con la natura e che non possiamo permetterci di rompere. E crea il suo stile, unico, come unici sono gli ornamenti per il corpo che progetta e realizza interamente a mano, con una perizia artistica straordinaria.
Le sue “VISIONI IN MARGINE” sapranno raccontare queste esperienze di vita e di estro, e parlare a tutti i visitatori della mostra con il linguaggio, pulito e semplice, della bellezza.

L’opera di Eleonora Battaggia è tutta basata sulla lettura del “margine”. Il margine di Eleonora è la visione di uno spazio percepito dalla condizione privilegiata dell’esterno delle cose. Essere al margine significa collocarsi nel contorno, sul bordo, quindi con sufficiente e critico distacco di chi aspira a nutrirsi della conoscenza senza essere necessariamente al centro dell’attenzione. Così Eleonora ritrova il valore dei materiali posti al margine dalla produzione industriale reinventandoli, si muove sul crinale di un pensiero posto al margine della natura riscrivendone gli esiti con la propria personale prospettiva, usa il linguaggio di un mezzo che appartiene al corpo ponendosi al margine tra gioiello, bijou e libera espressività.
In sunto il margine di Eleonora è il luogo di una semantica libera ma fortemente evocativa, stimolo del lavorio dell’immaginazione mirato a restituire il senso più profondo delle emozioni, per poi affidarlo alla materia arricchita di significati.

Claudio Franchi


copertina x sito
Catalogo 
Testo critico a cura di Claudio Franchi
ISBN 978-88-906575-6-6
Acquistabile :
richiedendolo all’indirizzo mail eleonorabattaggia@alice.it
o allo shop del Museo del Bijou di Casalmaggiore (Cr )